Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Show Room Righi | September 23, 2017

Scroll to top

Top

Detrazioni fiscali 65% per le tende da sole

Detrazioni fiscali 65% per le tende da sole

Anche le tende da sole, nel 2015, rientrano nella categoria di interventi che godono delle agevolazioni fiscali al 65%. Di seguito qualche appunto in merito :

    • Detrazione: 65% su IRPEF per le persone fisiche o su IRES per le società

    • Prodotti : qualsiasi tipo di copertura solare orrizzontale e/o verticale purché esposta ai raggi solari

    • Nessun limite prestazionale del Fattore di protezione Solare (questo per il momento)

    • La detrazione è per lavori eseguiti dal 1/1/2015 al 31/12/2015 (per ora,non si sa ancora se verrà estesa al 2016 o se si chiude nel 2015)

    • Il massimo importo detraibile di spesa è di € 92.307 lordo (pari al netto di € 60.000)

    • La trasmissione deve avvenire in via telematica, attraverso il sito internet dell’Enea (www.acs.enea.it)

    • Si può inviare la documentazione a mezzo raccomandata con ricevuta semplice, sempre entro il termine di 90 giorni dal termine dei lavori, solo ed esclusivamente quando la complessità dei lavori eseguiti non trova adeguata descrizione negli schemi resi disponibili dall’Enea

Per il rivenditore

    • Documentazione necessaria: FATTURA o RICEVUTA FISCALE intestata con descrizione del prodotto completo di posa. 

    • Importante: inserire la frase/dicitura “schermature solari mobili ia sensi del D.L. 311/2006 allegato M” nella fattura o ricevuta fiscale al cliente finale.

Per il cliente finale

    • Pagamento con Bonifico Bancario o Postale parlante ( indicare causale del versamento, C.F. del beneficiario della detrazione, P.IVA della ditta che ha effettuato i lavori) o pagamento tramite finanziamento credito al consumo.

    • La ritenuta d’acconto dell’8% sui Bonifici che banche e Poste hanno l’obbligo di operare all’impresa che effettua i lavori.

Scrivimi per ogni domanda a info@showroomrighi.it oppure chiama 059216304

oppure leggi il vademecum completo edito da Federlegno